Seguici su

Notizie

11 Gennaio 2016

Ardea, arriva assegno di cura per aiutare malati gravissimi

Un assegno di cura per aiutare i malati gravissimi, allettati e che hanno bisogno di particolari cure continue. E’ questa la proposta che arriva ad Ardea grazie a una iniziativa del Piano di zona e che è promossa dall’assessorato alle Politiche sociali. Si tratta di un contributo economico di mille euro per forme di assistenza domiciliare indiretta, per lo svolgimento di attività e di aiuto e supporto alla persona, per assicurare il supporto assistenziale durante tutto il giorno. L’utente può scegliere i propri assistenti tra i familiari, anche avvalendosi del supporto di organizzazioni di sua fiducia, ed è tenuto a regolarizzare il rapporto mediante un contratto di lavoro. L’obiettivo è di favorire, ove possibile, la permanenza nel proprio domicilio delle persone affette da disabilità gravissima che necessitano di un elevato livello di intensità assistenziale, di promuovere l’appropriatezza e l’efficacia delle cure domiciliari ad alta integrazione individuando soluzioni personalizzate attraverso le quali elevare la qualità della vita del paziente e del suo nucleo familiare, e supportare il nucleo familiare nella condivisione del carico assistenziale, alleggerendone i compiti. I malati che possono usufruirne devono avere gravi patologie cronico-degenerative non reversibili, gravi demenze; gravissime disabilità psichiche multi patologiche, gravi cerebro lesioni; stati vegetativi; stati di minima coscienza, stati di coma dovuti a trauma cranico o conseguenti ad altre gravissime eziologie, post coma; o altre patologie gravi determinanti una dipendenza vitale da prestazioni assistenziali complesse per la tutela dell’integrità psico-fisica del paziente.A queste possono aggiungersi altre patologie ugualmente gravi che determinano una dipendenza vitale da prestazioni assistenziali complesse per la tutela dell’integrità psico-fisica del paziente stesso, ma sono escluse dal beneficio le persone affette da Sla e Alzheimer per le quali la Regione riserva fondi specifici. “In questi momenti di crisi una iniziativa del genere può essere una opportunità importante per sostenere le famiglie – ha spiegato l’assessore alle Politiche Sociali, Riccardo Iotti – Il Comune di Ardea grazie al Piano di zona sta continuando ad erogare servizi importanti per la comunità”. Per informazioni è possibile chiedere all’ufficio servizi sociali o visitare il sito internet ardea.gov.it nella sezione bandi. L’avviso scadrà il prossimo 31 marzo.

Ultimi articoli

InformaComune 23 Febbraio 2024

“Comuni in Rete” contro la violenza di genere: ad Ardea una tappa del progetto della Procura di Velletri

Nella giornata di giovedì scorso, nell’Aula Consiliare “Sandro Pertini” del Comune di Ardea, ha avuto luogo una tappa dell’iniziativa “Comuni in Rete”, promossa dalla Procura della Repubblica di Velletri per sensibilizzare la popolazione contro la violenza di genere.

Elettorale 20 Febbraio 2024

Elezioni Europee 2024, entro l’11 marzo i cittadini comunitari residenti ad Ardea possono presentare domanda per esercitare il diritto di voto

COMUNE DI ARDEA Caro elettore / Cara elettrice, in occasione delle prossime elezioni europee (6-9 giugno 2024), Lei, in qualità di cittadino/a dell’Unione europea qui residente, può, se vuole, esercitare in questo Comune il diritto di voto per i membri del Parlamento europeo spettanti all’ltalia, presentando apposita domanda.

torna all'inizio del contenuto