Seguici su

Notizie

7 Febbraio 2018

Da rifiuto a risorsa: Vinto bando per il “compostaggio di quartiere”

Ardea si aggiudica un bando regionale di circa 600.000 € che consentirà di realizzare una serie di eco-stazioni per il trattamento della frazione umida dei rifiuti urbani, equivalente a circa 800 tonnellate/anno, pari al 15% dell’attuale produzione.

La realizzazione delle eco-stazioni, collocate in particolare nei centri meno urbanizzati, consentirà un risparmio sia sul conferimento che sulle spese di raccolta. Oltre al cosiddetto “compostaggio di comunità”, il progetto prevede misure per l’incentivazione del “compostaggio domestico” e la creazione di un “Albo dei Compostatori” in cui verranno registrati tutti i cittadini che vorranno aderire all’iniziativa per ottenere agevolazioni fiscali sul costo della TARI (TAssa RIfiuti).

Un progetto ambizioso quello presentato dalla nostra squadra che prevede l’installazione di macchine per il compostaggio in grado di trattare fino a 50 tonnellate/anno di umido prodotto dai cittadini, da cui si ricaverà compost di alta qualità per concimare giardini e orti urbani.

Uno dei primi passi che quest’amministrazione intende percorrere nella direzione di un progetto assai più ambizioso che porterà Ardea a diventare un paese “zero waste” (rifiuti zero).

Ardea vuole tornare alla normalità, attraverso la progettazione, guardando al futuro.

Ultimi articoli

InformaComune 13 Agosto 2022

Ferragosto 2022, le indicazioni per la raccolta differenziata dei rifiuti

Si avvisa la cittadinanza che, a seguito di lavori di manutenzione straordinaria, il giorno 15 Agosto 2022  l’impianto di trattamento rifiuti (R.

Avvisi 11 Agosto 2022

Chiusura temporanea dello Sportello dell’Ufficio Protocollo

Si avvisano i gentili utenti che lo Sportello dell’Ufficio Protocollo, sito in Via F.

Elettorale 5 Agosto 2022

Elezioni Politiche, tutte le informazioni per i cittadini che si trovano temporaneamente all’estero

In vista delle Elezioni Politiche del 25 settembre 2022, si rende noto che i cittadini italiani temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche che abbiano una durata di almeno tre mesi possono presentare domanda all’Ufficio Elettorale del Comune di residenza al fine di essere ammessi al voto presso l’Ambasciata italiana del Paese dove si trovano.

Avvisi 25 Luglio 2022

Progetto “Vita Indipendente”: la graduatoria definitiva

Si rende noto che è stata pubblicata la graduatoria definitiva relativa al progetto “Vita Indipendente”.

torna all'inizio del contenuto