Seguici su

Assegno per il nucleo familiare

Cos’è?

È un assegno, concesso in via esclusiva dai comuni e pagato dall’INPS, rivolto alle famiglie che hanno almeno tre figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati.

L’assegno al nucleo familiare viene erogato per tredici mensilità.

L’importo dell’assegno è annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Chi può farne richiesta?

L’assegno al nucleo familiare dei comuni spetta a:

  • nuclei familiari residenti, composti da cittadini italiani e dell’Unione europea;

  • nuclei familiari composti da cittadini di paesi terzi che siano soggiornanti di lungo periodo, nonché dai familiari privi di cittadinanza di uno stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;

  • nuclei familiari composti almeno da un genitore e tre figli minori (appartenenti alla stessa famiglia anagrafica), che siano figli del richiedente, del coniuge o ricevuti in affido preadottivo;

  • nuclei familiari con risorse reddituali e patrimoniali inferiori a quelle previste dall’indicatore della situazione economica equivalente ( ISEE) valido per l’assegno.

  • cittadini stranieri titolari dello status di rifugiato e di protezione sussidiaria;

  • cittadini extracomunitari soggiornanti di lungo periodo (articolo 13 della legge del 6 agosto 2013, n. 97 e circolare INPS n. 5 del 15 gennaio 2014).

Come funziona

Decorrenza e durata

L’assegno al nucleo familiare viene erogato per tredici mensilità.

L’assegno decorre dal 1° gennaio dell’anno in cui si verificano le condizioni prescritte, salvo che il requisito rappresentato dalla presenza di almeno tre figli minori si sia verificato successivamente. In quest’ultimo caso decorre dal primo giorno del mese in cui il requisito è stato soddisfatto.

L’INPS provvede al pagamento con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio). I dati del mandato di pagamento devono essere ricevuti almeno 45 giorni prima della scadenza del semestre.

Il comune che ha concesso il beneficio è competente per i controlli e per gli eventuali provvedimenti di revoca.

Importo

L’importo dell’assegno è annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Documenti da produrre

Presentando:

1. modello ISEE e DSU.

2. fotocopia del documento del richiedente. Ai figli minori del richiedente sono equiparati i figli del coniuge e i minori ricevuti in affidamento preadottivo.

Il genitore e i tre minori devono fare parte della stessa famiglia anagrafica.

N.B.: si sommano i redditi di entrambi i coniugi, anche se non risultano sullo stesso stato di famiglia anagrafico;

3. in caso di separazione, copia della sentenza di separazione, anche se la madre non convive più con l’ex marito;

4. per i cittadini extra Ue, copia del permesso di soggiorno a tempo indeterminato o copia della richiesta inoltrata alle autorità competenti.

In questo caso il contributo può essere concesso solo successivamente alla presentazione del permesso di soggiorno. Il pagamento sarà effettuato tramite accredito sul libretto postale, sul conto corrente postale o sul conto corrente bancario intestati a nome della richiedente o cointestato.

Decadenza

Il diritto all’assegno cessa dal 1° di gennaio dell’anno in cui viene a mancare il requisito economico e dal primo giorno del mese successivo a quello in cui viene a mancare il requisito della composizione del nucleo.

Ufficio Responsabile dell’istruttoria

Ufficio Servizi Sociali

Referente :Rossella Piratoni
Dov’è: via Camilla, 3
Telefono: 06/87608772
fax: 06/91389240
E-mail: uff.sociali@comune.ardea.rm.it
Pec: servsociali@comunediardea.it

Responsabile del procedimento

sig.ra Rossella Piratoni
Dov’è: via Camilla, 3
Telefono: 06/87608772
fax: 06/91389240
E-mail: uff.sociali@comune.ardea.rm.it
Pec: servsociali@comunediardea.it

Responsabile di P.O.

dott.ssa  Sabrina Tovalieri
Dov’è: via Camilla, 3
Telefono:06/86983773
fax: 06/91389240
E-mail: uff.sociali@comune.ardea.rm.it
Pec: servsociali@comunediardea.it

Orari di ricevimento: Giovedì ore 9,00-11,00.

Termine di conclusione del procedimento

L’Inps impiega 40 giorni per la valutazione dell’istanza.

Allegati

Modello di domanda

torna all'inizio del contenuto