Seguici su

Notizie

13 Luglio 2016

Ardea, da ieri indifferenziato smaltito a Pomezia, Viterbo e Frosinone

Da ieri i rifiuti indifferenziati di Ardea vengono conferiti in tre impianti diversi. E’ quanto stabilito dal Comune, dopo aver partecipato a un incontro con la Regione Lazio e gli altri Comuni coinvolti per definire la questione scaturita dopo l’incendio all’impianto di Roncigliano. All’appuntamento erano presenti l’assessore all’Ambiente Buschini, Demetrio Carini direttore regionale dell’area governo e ciclo dei rifiuti e Flaminia Tosini, dirigente della stessa area. I tre impianti sono quelli di Viterbo, Frosinone e Pomezia. La scelta è nata per cercare di affrontare l’emergenza che sta vedendo l’Igiene Urbana lavorare con mezzi straordinari – due bilici – arrivati dalla sede centrale dell’impresa. Nell’impianto di Pomezia andranno i rifiuti che potranno essere trasportati velocemente e direttamente dai mezzi che fanno la raccolta del non riciclabile secco. A Frosinone e Viterbo saranno trasportati i rifiuti attraverso i bilici con viaggi che oscillano tra le cinque e le sei ore. Per affrontare l’emergenza oggi ad Ardea stanno lavorando circa dieci automezzi con una portata di 35 quintali, cinque compattatori da 100 quintali, i due bilici da 300/350 quintali a pieno carico, oltre a un paio di mezzi più piccoli. Attualmente stanno lavorando ogni giorno 65 operatori dell’Igiene urbana (tra i dipendenti fissi e quelli delle cooperative di servizi assunti a tempo proprio per affrontare l’estate e l’emergenza). Il direttore dei lavori del cantiere dell’Igiene urbana, il geometra Luigi Centore incaricato dall’amministrazione comunale, rende noto che riprenderanno le bonifiche delle discariche abusive lungo le strade non appena si rientrerà nella normalità della raccolta. Si stima come dalla crisi si possa uscire dopo questo fine settimana. “L’impegno dell’amministrazione in questi giorni è stato enorme per cercare di fronteggiare l’emergenza – ha spiegato il vicesindaco Anna Lucia Estero – Abbiamo lavorato alacremente, in squadra, per cercare di individuare una soluzione che potesse aiutare la raccolta senza perdere molto tempo. La soluzione di Pomezia è ottimale perché permette ai camion di fare scarico e ritorno sul posto per continuare la pulizia del territorio. Ci scusiamo per il disagio ma l’incendio all’impianto di Roncigliano sta creando non pochi problemi al nostro Comune e agli altri che vi sversavano. Il mio impegno è stato massimo per fare in modo che nel più breve tempo possibile venisse individuata la soluzione. E’ chiaro che qualsiasi soluzione ottimale noi adottiamo diventa vana nel momento in cui, all’interno della città, gli stessi cittadini fanno in maniera sbagliata il porta a porta”.

Ultimi articoli

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

PARTITI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE STRADALE A TOR SAN LORENZO E LIDO DEI PINI

Sono partiti i lavori di riqualificazione e rifacimento del manto stradale di importanti arterie come la porzione di lungomare che va da Tor San Lorenzo a Lido dei Pini (confine comunale) e di Via del Pettirosso e Viale Nuova California.

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

ARDEA-POMEZIA, NASCE IL CONSORZIO DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO RM 6.4

Parte la rivoluzione dei servizi socio-sanitari per i cittadini più fragili Nasce il Consorzio per la gestione degli interventi e dei servizi sociali del Distretto socio-sanitario RM 6.

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

CONTEST “MOBILITARTE, PASSEGGIANDO PER LE VIE DI ARDEA”

Per continuare a parlare del tema della mobilità, il comune di Ardea ha organizzato un contest dal titolo “MobilitArte” in cui giovani artisti si cimenteranno con la street-art dando vita a opere sul tema “Mobilità, passeggiando per le vie di Ardea”.

InformaComune 14 Ottobre 2021

CAREGIVER FAMILIARI. CREAZIONE DELL’ELENCO FORMALE

Con Deliberazione di Giunta Regionale n 341 del 08/06/2021 la Regione Lazio ha provveduto a riconoscere formalmente il ruolo e l’impegno di cura del “caregiver familiare” come componente informale ed essenziale del sistema dei servizi sociali, sociosanitari e sanitari in favore della persona con disabilità o non autosufficienza.

torna all'inizio del contenuto