Seguici su

Notizie

5 Luglio 2017

Ardea, sindaco nomina primi quattro assessori


Il sindaco di Ardea Mario Savarese ha firmato i primi decreti per quattro assessori, nominando anche il suo vice. I componenti di giunta sono Ugo Bonaccorso (con delega di vice sindaco), Sonia Modica, Giovanni Colucci e Graziella Maracchioni. “Stiamo proseguendo il lavoro di studio e di analisi della macchina amministrativa e ho ritenuto opportuno firmare i primi decreti. Gli altri componenti arriveranno nei prossimi giorni – ha spiegato il primo cittadino – Stiamo lavorando per prendere i primi provvedimenti ed ecco perché è giusto stabilire l’esecutivo prima della presentazione ufficiale in Consiglio”.

Questi i profili dei primi quattro assessori, che non hanno deleghe specifiche:

Sonia Modica, è archeologa e insegnante di lettere al liceo Meucci di Aprilia. Ha conseguito un dottorato di ricerca alla Sapienza in Archeologia, approfondendo i temi dell’Etruscologia e delle Antichità italiche e realizzando una tesi sulla forma urbana di Ardea dalla Protostoria all’epoca Medio Repubblicana. Ha una specializzazione in Preistoria e Protostoria e un master in valorizzazione e gestione dei beni culturali. Negli ultimi anni ha ideato e coordinato il progetto “Agriculture”, sul patrimonio storico e ambientale del Lazio che la Regione ha riconosciuto nel 2016 come buona pratica culturale secondo gli indirizzi del programma triennale del Consiglio europeo.

Ugo Bonaccorso, pensionato, si è occupato per lungo tempo del settore acquisti e commerciale di alcune aziende del settore elettronico. Negli ultimi anni si è occupato della riorganizzazione e della gestione di piccole e medie imprese – anche sotto il punto di vista dell’efficientamento del personale e dell’ottimizzazione del mercato – e dello sviluppo di start-up.

Giovanni Colucci, commercialista e revisore contabile. Ha iniziato la sua attività nel settore privato, rivedendo i conti di imprese e multinazionali. Successivamente, da libero professionista si è specializzato negli enti pubblici e nel supporto della progettazione comunitaria e dell’uso dei fondi europei. In questi anni ha lavorato in Italia per conto di Ministeri, Regioni, Province e circa 30 Comuni del Centro Nord. In Spagna ha lavorato per enti che si occupano di cooperazione internazionale.

Graziella Maracchioni, pensionata, ha lavorato per oltre 40 anni per la Croce Rossa Italiana è una infermiera professionale specializzata in assistenza chirurgica. Ha iniziato nel corpo infermieristico della Cri per poi continuare nel Comitato centrale fino agli anni Novanta per poi diventare coordinatore generale Fialp-Cisal della stessa organizzazione.

Ultimi articoli

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

PARTITI I LAVORI DI RIQUALIFICAZIONE STRADALE A TOR SAN LORENZO E LIDO DEI PINI

Sono partiti i lavori di riqualificazione e rifacimento del manto stradale di importanti arterie come la porzione di lungomare che va da Tor San Lorenzo a Lido dei Pini (confine comunale) e di Via del Pettirosso e Viale Nuova California.

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

ARDEA-POMEZIA, NASCE IL CONSORZIO DEL DISTRETTO SOCIO-SANITARIO RM 6.4

Parte la rivoluzione dei servizi socio-sanitari per i cittadini più fragili Nasce il Consorzio per la gestione degli interventi e dei servizi sociali del Distretto socio-sanitario RM 6.

Galleria prima pagina 14 Ottobre 2021

CONTEST “MOBILITARTE, PASSEGGIANDO PER LE VIE DI ARDEA”

Per continuare a parlare del tema della mobilità, il comune di Ardea ha organizzato un contest dal titolo “MobilitArte” in cui giovani artisti si cimenteranno con la street-art dando vita a opere sul tema “Mobilità, passeggiando per le vie di Ardea”.

InformaComune 14 Ottobre 2021

CAREGIVER FAMILIARI. CREAZIONE DELL’ELENCO FORMALE

Con Deliberazione di Giunta Regionale n 341 del 08/06/2021 la Regione Lazio ha provveduto a riconoscere formalmente il ruolo e l’impegno di cura del “caregiver familiare” come componente informale ed essenziale del sistema dei servizi sociali, sociosanitari e sanitari in favore della persona con disabilità o non autosufficienza.

torna all'inizio del contenuto