Seguici su

Notizie

24 Ottobre 2016

Sindaco emana ordinanza: no ad acque piovane in reti fognarie

Il sindaco di Ardea Luca di Fiori ha firmato una ordinanza con la quale dispone a tutti i proprietari degli immobili e agli amministratori dei condomini il divieto di scaricare le acque piovane delle proprietà private nella rete fognaria delle acque nere. Il personale del Comune di Ardea e il servizio tecnico dell’Idrica effettueranno una serie di controlli degli scarichi per accertare l’effettivo rispetto dell’ordinanza. Ai contravventori sarà applicata la sanzione amministrativa di 300 euro con la prescrizione di regolarizzare lo scarico irregolare accertato. L’atto è stato necessario perché in questo modo viene inasprita la pena già presente per la violazione alle normative ambientali e perché più volte è stato accertato come la fuoriuscita dalle acque nere dai pozzetti sia dovuta soprattutto all’immissione delle acque piovane dalle proprietà private. Ciò, infatti, può compromettere la rete di depurazione delle acque nere e la qualità delle acque depurate. “E’ una operazione che rafforza quanto già disposto dalle norme – ha spiegato il sindaco di Ardea Luca Di Fiori – Ancora oggi c’è chi butta le proprie acque reflue direttamente nella rete fognaria. La polizia locale e Idrica potranno in questo modo fare sopralluoghi per completare la loro attività di indagine”.

Ultimi articoli

Comunicati stampa 23 Maggio 2022

Celebrata in piazza Falcone e Borsellino la “Giornata della Legalità”

Questa mattina (23 maggio 2022), in piazza Falcone e Borsellino, a Tor San Lorenzo (Ardea), è stata celebrata la Giornata della Legalità.

Avvisi 20 Maggio 2022

Utilizzo del Demanio marittimo: firmata l’ordinanza balneare 2022

Si rende noto che in data 18 maggio 2022, il vice Sindaco Dott.

Comunicati stampa 20 Maggio 2022

Giornata della Legalità, la celebrazione in piazza Falcone e Borsellino

Si comunica che lunedì 23 maggio 2022, alle ore 10.

Consigli 20 Maggio 2022

Convocato il Consiglio Comunale: si riunirà il 26 maggio 2022, alle ore 15.30

Si rende noto che è stato convocato per giovedì 26 maggio 2022, alle ore 15.

torna all'inizio del contenuto